Premio ‘TURISMI ACCESSIBILI’: Due riconoscimenti, un solo vincitore.

0
150

Entrambi i riconoscimenti del primo premio nazionale ‘Turismi accessibili – Giornalisti, Comunicatori e Pubblicitari superano le barriere’ (Edizione 2015/2016) bandito dalla onlus Diritti Diretti, con sede istituzionale a Chiegti, (www.dirittidiretti.it) vanno alla stessa opera: “L’Altro Spazio. Oltre ogni barriera” di Nicola Tupputi, praticante presso la Scuola di Giornalismo Radiotelevisivo di Perugia.

Durante la cerimonia di premiazione, infatti, a Tupputi saranno assegnati il premio del pubblico: con 164 preferenze, il video “L’Altro Spazio.¬†Oltre ogni barriera” (4 mn. /10 sec.) e’ l’opera piu’ votata sul sito web Turismipertutti.it e ricevera’ 1.000 euro e il premio degli esperti: “L’Altro Spazio.¬†Oltre ogni barriera” e’ l’opera scelta dalla onlus Diritti Diretti e ricevera’ una targa.

Il video racconta “L’Altro Spazio” come “il primo bar completamente accessibile grazie a mappe tattili, menu’ in braille e un bancone unico al mondo.

Nato da pochi mesi, consente a lavoratori disabili di reinterpretare il concetto di inabilita’.

Ogni tre mesi cambia la programmazione degli eventi (mostre, reading e concerti) perche’ l’inclusione passa anche dall’arte.

‘Turismi accessibili’ e’ nato per far conoscere a manager pubblici e privati come l’accessibilita’ possa migliorare un territorio e la sua offerta turistico-culturale (pubblica e privata), con notevoli progressi sulla vivibilita’ delle persone che lo visitano/abitano oltre che sui profitti per il mondo delle imprese.

‘Turismi accessibili’ premia quindi l’accessibilita’ che gia’ esiste nelle varie tipologie di turismo: culturale, enogastronomico, sportivo, congressuale, balneare, montano, termale, scolastico, religioso ecc.

“Sono contenta per aver ideato e creato un premio di comunicazione attraverso Diritti Diretti in cui ha vinto un ragazzo del quale non so nulla, neanche la citta’ in cui abita… poiche’ non era un campo obbligatorio nel modulo d’iscrizione. Vorrei essere valutata cosi’ quando partecipo a un concorso… per il lavoro che presento e soltanto per quello.

‘Un mondo per tutti? Dipende da te!’, e’ questo il motto che Diritti Diretti racconta e… realizza”. E’ quanto ha dichiarato Simona Petaccia, giornalista e presidente della onlus Diritti Diretti.